lunedì 28 giugno 2010

muffins speck e formaggi senza glutine

una delle mie prime ricette senza glutine è stata quella di questi muffins, molto gustosi e profumati
mi capita di rifarli abbastanza spesso che son molto buoni e veramente semplici da preparare




Ingredienti
100 g. di farmo
50 g. di fecola di manioca
1/3 di vasetto piccolo di yogurt bianco (come da prontuario)
60 g. di formaggi duri grattugiati
40 g. olio di oliva EVO
1/3 di cubetto di lievito di birra fresco
30 g. di speck a dadini piccini
sale q.b.
pepe q.b.
2 uova (2 sicuramente; potrebbe essere necessario il terzo....)


Procedimento
mettere la farina in una ciotola, formare un incavo al centro e rompervi le uova. Sbattere le uova e poi piano piano incorporare la farina. Salare. Aggiungere lo yogurt, l’olio ed i formaggi grattugiati. Continuare a mescolare per rendere il tutto omogeneo e per ultimo aggiungere il lievito (io l’ho sciolto in un pochino di latte tiepido) e lo speck.






Mettere il composto nei pirottini o negli stampini, imburrati ed infarinati altrimenti si attacca tutto!, nel forno a 180 per circa 45 minuti.


ricetta da me pubblicata su CucinaInSimpatia il 10 Dic, 2007





giovedì 24 giugno 2010

crostata ricotta e cioccolato senza glutine

sfogliando un vecchio numero di Sale&Pepe (novembre 2009) ho visto una magnifica frolla ripiena di ricotta che ho immediatamente tentato di ripetere in versione senza glutine







Ingredienti
per la frolla
260 g. di mix per crostate *
125 g. zucchero
70 g. burro
1 uovo
1\2 bustina di lievito (come da prontuario)
un pizzico di sale

per il ripieno
250 g. ricotta vaccina
40 g. cioccolato fondente (come da prontuario)
30 g. uovo sbattuto
1 cucchiaio di zucchero

zucchero a velo q.b. (come da prontuario)


Procedimento:
ho prelevato dal mix la quantità necessaria di farina ed ho proseguito esattamente come scritto sulla rivista
1. con uno sbattitore elettrico ho montato l'uovo con lo zucchero fin quando non è diventato bello spumoso; ho aggiunto il burro, che avevo lasciato ammorbidire a temperatura ambiente, e 80 g. della farina con tutto il lievito. Con la farina rimanente ho fatto la classica fontana ed ho versato nel centro il composto per poi lavorarlo velocemente fino ad ottenere un impasto liscio e sodo. l'ho avvolto nella pellicola e l'ho lasciato nel frigorifero a riposare per un paio d'ore
2. ho preparato il ripieno mescolando ricotta, zucchero, uovo e per ultimo il cioccolato grattugiato (la rivista diceva di aggiungere un paio di cucchiai di liquore ma non ne avevo in casa...)
3. ho foderato con della carta forno, bagnata e strizzata, uno stampo piccolo a cerniera. Ho preso l'impasto ed ho ricavato due dischi di pasta. Con il più grande ho foderato lo stampo e poi l'ho riempito con il composto di ricotta senza arrivare ai bordi. Con il più piccolo ho coperto il tutto, sigillando come meglio ho potuto i bordi
4. ho infornato a forno già caldo a 180^ per circa 45 minuti. ho lasciato raffreddare, poi ho cosparso di zucchero a velo e servito
una bontà, non c'è dubbio!




* mix senza glutine per crostate
230 g. amido di mais
65  g. fecola di patate
220 g. farina di riso
8 g. xantano



questa ricetta partecipa alla raccolta del blog la torta pendente

lunedì 21 giugno 2010

salsa tork

un pomeriggio caldo e noioso dello scorso anno raccontavo ad una mia amica della salsa che avevo rimediato la sera prima per rendere appetitose delle anemiche fettine di pollo alla piastra
tanto per movimentare la giornata e trovare qualcosa da fare, ci siamo messe a scherzare sul futuro della salsa che avrebbe preso il posto di tante altre famose... siamo andate avanti con le stupidate per un po' fin quando non abbiamo deciso di darle un nome e così, tra risate ed allegria, è nata la "salsa tork"
se avesse già visto la luce altrove questo non lo so... so che è buona e si abbina benissimo ad una grigliata di carne bianca o come condimento per un'insalata estiva





ingredienti:
un vasetto di panna acida da cucina
sale q.b.
pepe q.b.
erba cipollina q.b.
semi di sesamo q.b.
1 cetriolo

procedimento:
ho mescolato un vasetto di panna agra da cucina con una manciata abbondante di semi di sesamo ed una spolverata generosa di erba cipollina. poi ho aggiunto un cetriolo a dadini e amalgamato bene bene... aggiustato di sale e pepe secondo il mio gusto personale
siccome rimaneva piuttosto densa ho allungato con un cucchiaio di latte e mangiato


ricetta da me inserita  inserita su CucinainSimpatia il 2 luglio 2009

giovedì 17 giugno 2010

brioche senza glutine

ieri sera, dopo aver rinfrescato il lm, ho dimenticato di rimettere il barattolo in frigo e stamattina ho trovato una sottospecie di lava bianca semisolidificata che, straboccando dall'alto del pirex, ha invaso il mio piano di lavoro, travolgendo tutto quello che trovava... 

- "mi ci vuole una coccola!!" è stata l'unica cosa che ho pensato....
- "ma una coccola da mangiare" ha detto il mio Io con la tenia
- "che tanto ingrasso io" ho aggiunto rassegnata....

dopo questo preoccupante "a tu per tu" mi son connessa ad internet ed ho vagato fin quando non son arrivata qui

rapido consulto online con MagaFelix e via! alla preparazione di queste brioche



Ingredienti
Eponge
40 g. latte
50 g. acqua
20 g. lievito di birra
1 uovo
21 g. sciroppo di glucosio
360 di mix per pane e\o brioche dolci e\o salate senza glutine (a fondo pagina per le spiegazioni)

Impasto
tutto l'eponge
90 g. zucchero
5 g. sale
 4 uova sbattute
180 g. di mix per pane e\o brioche dolci e\o salate senza glutine
90 g. di burro
70 g. di margarina (come da prontuario)


Procedimento
per l'eponge
ho fatto sciogliere in una ciotola il lievito di birra con la miscela di acqua e latte e lo sciroppo di glucosio
poi ho aggiunto l'uovo e 180 g. di farina mescolando bene con l'aiuto di una forchetta fino ad avere un composto liscio e senza grumi
ho versato a pioggia gli altri 180 g. di farina ed ho lasciato riposare molto più dei 40 minuti suggeriti dalla ricetta originale
una volta lievitato ho versato l'eponge nel cestello della macchina del pane ed ho aggiunto zucchero, sale e uova sbattute e poi ho fatto partire il programma per brioche
appena ho visto che l'impasto iniziava a formarsi ho unito il burro ed ho lasciato lavorare la macchina al posto mio!
finito il ciclo dell'impasto ho spento ed ho lasciato raddoppiare
ho rovescito l'impasto sul piano di lavoro in marmo e l'ho delicatamente sgonfiato
non c'è stato bisogno di farina perchè si lavora benissimo, è molto morbido e profumato
velocemente ho dato delle forme, ma stamattina scarseggiavo in fantasia....
il tempo di decorarne alcune che il forno era arrivato a temperatura (180^)
infornate e lasciate fino a doratura
non le ho spennellate, e forse ho sbagliato

osservazioni
sono una nuvola di bontà e sofficità



il mix di farine che ho usato per fare le brioche lo trovate qui
per questa ricetta ho raddoppiato le dosi e poi ho prelevato il quantitativo necessario di farina

per cui ho miscelato insieme 280 g. di farmo, 120 g. di pandea, 100 g. di agluten e 2 misurini e 1\2 di latte in polvere prelevando quello che mi serviva di volta in volta

aggiornamento: fino a ieri sera le brioche erano favolose... la mia Amica ne ha mangiate 2 di fila! facendomi i complimenti e pretendendo la ricetta glutinosa...
stamattina invece hanno cambiato sapore e consistenza di quel tanto che mi basta, da non celiaca, a non mangiarle :(
so che è un processo di "involuzione qualitativa" tipico delle farine gf ma "micirode" lo stesso!
aspetto di avere il parere di mio figlio prima di demoralizzarmi del tutto

mercoledì 16 giugno 2010

focaccia veloce in padella solo farina mixB

focaccia mixB

stamattina è arrivato il giornalino della Schar con tante informazioni interessanti ed un piccolo assaggio che mio figlio ha già mangiato con gusto
all'interno ci sono anche alcune ricette e la mia attenzione è caduta su questo "pane veloce in padella" (nella foto si vedono 4 focaccine), che tanto mi ha ricordato nell'aspetto la focaccia in padella di manu
visto che per pranzo avevo del prosciutto cotto mi son decisa a prepararla
ve la riporto così come è scritta, inserendo tra parentesi le mie piccole modifiche eseguite in corso d'opera...

Ingredienti
250 g. farina mixB
1 cucchiaino di sale
1\2 cucchiaino di zucchero (io ne ho messo 1 cucchiaino)
1\2 bustina di lievito secco
1 cucchiaio di olio di oliva
100 ml latte tiepido
100 ml di acqua tiepida (io ne ho usati 150 ml)

Procedimento
mescolare la farina con il sale in una scodella; disporre la farina a fontana, versarvi il lievito e lo zucchero ed 1\3 dei liquidi. attendere circa 10 minuti fin quando il lievito non fa le bolle. aggiungere il resto dei liquidi e l'olio e mescolare fino ad ottenre un impasto soffice che dovrebbe ora staccarsi dalla scodella (qui ho aggiunto altri 50 ml di acqua perchè l'impasto non era come avrebbe dovuto). coprire la scodella con un canovaccio umido e far riposare 10 minuti.
a questo punto consigliano di rivoltare l'impasto su una spianatoia e, aiutandosi con della farina, ricavarne 4 pezzi così da  formare delle palline, che andranno poi schiacciate delicatamente per formare delle focaccine.
ho saltato questa procedura ed ho lasciato lievitare nella ciotola per quasi 30 minuti, poi ho oliato leggermente una padella ed ho steso l'impasto; l'ho lasciato lievitare altri 30 minuti.
Se i miei figli non avessero avuto fame, l'avrei lasciato almeno fino al raddoppio che mica mi convincono tanto queste "lievitazioni rapide"...
....invece ho acceso il fuoco ed ho lasciato cuocere fin quando non si è staccato facilmente dalla padella, ho proseguito la cottura anche dall'altro lato e poi l'ho portato a tavola

Considerazioni: era veramente buona, soffice, ma allo stesso tempo con una leggera crosticina, senza retrogusti particolari
noi l'abbiamo mangiata calda per cui non so dirvi se da fredda avrebbe mantenuto gusto e consistenza inalterati
mi è sembrato che i tempi di lievitazione suggeriti siano piuttosto corti

lunedì 14 giugno 2010

focaccia nutrifree

se riesco ad inserire nuovamente le foto è solo per merito di gaia, che mi ha pazientemente aiutata a risolvere il problema con un passo passo fatto così bene che non potevo sbagliare!!




volevo farvi conoscere la nuova focaccia della nutrifree, che mio figlio ha trovato particolarmente buona e gustosa, tanto da farmene comperare 2 confezioni!
ogni busta contiene 4 focaccine confezionate singolarmente già pronte da farcire e mangiare
hanno un buon profumo ed una buona consistenza, sono leggermente untuose proprio come una focaccia glutinosa!
abbiamo anche assaggiato le gocce di pane al gusto pizza che son risultate essere molto buone anche a detta di chi non è celiaco

non mi pagano e non mi inviano nulla a casa :):):)

ma le foto??

stamattina non mi riesce di caricare foto... ho smanettato come potevo ma non carica ed un blog di cucina senza foto è destinato a morire....
mi aiutate? accetto suggerimenti

venerdì 11 giugno 2010

peperoni ripieni alla micò senza glutine


questa ricetta non ci sarebbe senza la mia Amica che si presta ad assaggiare, e con gusto, qualsiasi cosa esca dal mio forno e, vi posso assicurare, escono anche dei gran bei spatasci a volte!
tempo fa mi ha parlato di favolosi peperoni ripieni che fa la sua mamma ed io mi son fatta rapire dai racconti, così tanto che li ho rifatti subito ma con l'aggiunta del riso...
provateli che son veramente buoni!

Ingredienti
4 peperoni di media grandezza
200 g. di riso
80 g. olive denocciolate
20 g. capperi
15 g. alici sottolio da tagliare a pezzettini piccini piccini
350 g. di cipolle (la prossima volta ne metto almeno il doppio!)
30 g. parmigiano grattugiato
100 g. provolone piccante o affumicato (che a detta della mia amica è meglio) da tagliare a dadini piccini
4 cucchiai di olio evo
sale q.b.
pepe q.b



Procedimento
lessare molto al dente il riso, scolarlo, condirlo con i 4 cucchiai di olio evo e lasciarlo raffreddare
nel frattempo pulire i peperoni privandoli dei semini
pulire e tagliare a fettine sottili le cipolle e lasciarle appassire per almeno 40 minuti a fuoco basso in un tegame capiente con dell'acqua (mi raccomando non devono prendere colore!)
in una ciotola mettere tutti gli altri ingredienti ed aggiungere alla fine il riso e le cipolle mescolando bene
aggiustare di sale e pepe
riempire i peperoni
infornare a forno già caldo a 180^\200^ fin quando non saranno belli dorati

è preferibile mangiarli il giorno dopo.... freddi sono buonissimissimi!!!



mi era vanzato del ripieno: ho pelato una patata, l'ho tagliata a metà in lunghezza, l'ho scavata e riempita col il ripieno e messa in forno con i peperoni
nella foto si dovrebbe vedere
buonissima anche quella!!

plumcake bicolore senza glutine

questa è una ricetta presente da sempre nella mia raccolta di ricette e prima ancora in quella della mia mamma e ancora prima in quella della mia nonna

come al solito, ho tradotto la ricetta in versione senza glutine usando il il mix di farine naturali di Betty Hagman (ripreso dal sito Cucina naturale a cura di Daniela Steila)

Mix per impasti lievitati con farine naturali senza glutine
290 g di farina di riso
80 g di fecola di patate
50 g di farina di tapioca

fatto il mix ho prelevato il quantitativo necessario alla realizzazione del plumcake



Ingredienti
300 g. di mix di farine naturali per impasti lievitati
200 g. zucchero
1 tazzina e 1\2 di latte
1 tazzina di olio evo
2 uova
12 g. lievito per dolci (come da prontuario)
1 cucchiaio e 1\2 di cacao amaro (come da prontuario)

Procedimento
mettere in una ciotola la farina con lo zucchero ed il lievito e mescolare
aggiungere le uova ed iniziare ad amalgamare, piano piano aggiungere prima l'olio evo e poi il latte
in un'altra ciotola piccola mettere il cacao e versarvi un pochino di impasto ed amalgamare bene
imburrare ed infarinare uno stampo da plumcake e versare il composto alternando i colori
infornare a forno già caldo a 180^ per circa 50 minuti, vale la prova stecchino!


per i "glutinosi" trascrivo anche la versione classica
300 g. di farina
200 g. di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
2 uova
1 tazzina di olio evo
2 tazzine di latte
1 cucchiaio e 1\2 di cacao


ho in mente di provare questa ricetta con ognuna delle farine senza glutine che ho nella mia dispensa per vedere "l'effetto che fa..."

p.s. oggi è stato l'ultimo giorno di scuola
ho assistito a scene di felicità selvaggia che spero di non veder fare mai ai miei figli che sarei costretta, come minimo, a spezzargli una falange di una mano.... o una mano proprio....
.... ma dico io: "ma vi pare possibile che per festeggiare ci si lancino uova, farine e acqua????"
che se lo facesse mio figlio con quello che costano 'ste farine gf andrei fallita!!!
ma quando 'sti ragazzini coi brufoletti e 'ste ragazzine con micropantaloni e cellulite (già!!!???!!!) al vento tornano a casa, a metà tra un impasto per la pizza ed una megafrittatona alla Fantozzi, riceveranno anche il plauso di mamma e papà??
si???? lo riceveranno???
ditemi di no, vi prego.................
oggi è stato l'ultimo giorno di scuola ed io ho avuto la certezza di essere invecchiata e di non capire più i giovani (......e nemmeno i loro genitori, a dire il vero)


questa ricetta partecipa alla raccolta del blog la torta pendente

mercoledì 9 giugno 2010

involtini con prosciutto al sugo



Ingredienti
12 fettine di girello di vitellone (tagliate piuttosto sottili)
12 fettine di prosciutto crudo
1 bottiglia di passata di pomodoro
sale q.b
olio evo q.b

Procedimento
preparare gli involtini adagiando una fettina di prosciutto crudo su ogni fettina di girello e chiudere con uno stuzzicadenti
far rosolare un una pentola gli involtini con dell'olio evo
quando son belli colorati aggiungere la passata di pomodoro, aggiustare di sale e lasciar cuocere a fuoco lento per almeno un paio d'ore

con il sugo si può condire la pasta o il riso.....

sabato 5 giugno 2010

gnocchi "mondiali" senza glutine


tra poco inizieranno i Mondiali di calcio ed ho pensato di preparare un piatto tricolore beneaugurante ^-^
ho usato  la farina bi-aglut pacco grande per preparare gli gnocchi colorati, mentre per quelli "bianchi" ho usato la mix-B, semplicemente perchè la biaglut era finita
sono risultati più buoni quelli con la mix-B

Ingredienti
gnocchi verdi: 40 g. di spinaci freschi tritati, 240 g. patata lessata e schiacciata, 150 g. biaglut
gnocchi rossi: 36 g. di concentrato di pomodoro, 240 g. patata lessata e schiacciata, 200 g. biaglut
gnocchi bianchi: 240 g. di patata lessata e schiacciata, 170 g. mix-B 


il procedimento è molto semplice: lessate le patate, ancora bollenti schiacciatale con una forchetta sul piano di lavoro (le altre tenetele al caldo nell'acqua) ed aggiungete tanta farina quanta se ne tirano
mi rendo conto che dovrei mettere esattamente le dosi, ed infatti nell'elenco degli ingredienti ho lasciato il peso esatto delle farine usate, ma non è semplice visto che le patate cambiano per qualità diventando più o meno "umide" e richiedendo quindi quantità diverse di farina
se vi regolerete secondo il suggerimento della mia mamma non sbaglierete!
per fare gli gnocchi verdi: tritate con un mixer gli spinaci, lavati ed asciugati, ed aggiungeteli alla farina mentre impastate
per gli gnocchi rossi: aggiungete il concentrato di pomodoro mentre impastate
se poi volete degli gnocchi gialli c'è lo zafferano.... adesso i miei hanno chiesto gli gnocchi azzurri, ma sono piuttosto in difficoltà sul reperire un alimento che colori azzurro: accetto suggerimenti!




p.s. abbiamo con questo piatto festeggiato in anticipo il trionfo della Schiavone!!!
vorrei avere la sua grinta.... che emozione!!! grande grande grande!!!

venerdì 4 giugno 2010

peperoni ripieni


avevo una certa quantità di peperoni "corno" da smaltire ed avevo appena comperato in edicola una di quelle famose riviste di cucina con, manco a farlo apposta, dei peperoni ripieni stupendi in copertina
ovviamente non avevo gli ingredienti del giornalino e non mi andava di mangiare i soliti peperoni arrostiti
quindi ho lessato 3 grandi patate e, dopo averle schiacciate con la forchetta, le ho amalgamate bene con una scatoletta grande di tonno sgocciolato, un cucchiaio di capperi, 3 alici sottolio, un uovo, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, sale e pepe q.b.
ho lavato i peperoni e li ho tagliati a metà per la loro lunghezza, privandoli dei semini; li ho farciti con il composto di cui sopra e li ho infornati a forno già caldo per circa 45/50 minuti dopo averli leggermente irrorati con del buon olio extravergine di oliva
mangiati freddi erano ancora più buoni ^-^

giovedì 3 giugno 2010

un tuffo nel cielo di un estate che non arriva



non amo particolarmente il caldo e anche al mare non sono tra chi riesce a passare, stile lucertola, ore sotto il sole ma non ne posso più di questo tempo "schizofrenico" fatto di pioggia e vento freddo!
questa è l'unica foto col sole della mia minivacanza... l'unico sole che ho visto in effetti è quello dipinto sul trullo!
avrei voluto organizzare un incontro con i miei "amici di web" pugliesi ma tutta una serie di imprevisti me lo ha impedito... mi toccherà organizzare nuovamente una vacanza!

ho anche trovato una foto in cui compare la torta di compleanno di torkino
non si vede benissimo ma almeno testimonia la sua presenza! era veramente buona!


affettuosità a voi tutte ed ancora grazie per gli auguri a torkino