martedì 19 febbraio 2013

Prodotti senza glutine Amadori

ancora non è chiara a tutti la potenza virale dell'informazione che viaggia sul web

ancora non abbiamo capito che c'è bisogno della massima precisione ed attenzione

ancora non sappiamo verificare se l'informazione che abbiamo appena trovato è priva di fondamento o meno

doverosa premessa per un post che non contiene ricette, ma solamente un'indicazione per i celiaci e per chi per motivi di salute deve eliminare il glutine dalla propria dieta

informazione e pubblicità da cui io non ricavo nulla e vorrei fosse chiaro

come fa un celiaco a sapere cosa può mangiare?
usa il Prontuario
si, certamente è il Prontuario la nostra prima fonte

e poi?
legge le etichette e cerca la scritta "senza glutine", se non c'è, impreca un attimo, e posa il prodotto

e poi?
e poi cerca nel web

ecco, appunto

e se legge che PincoPallina fa affermazioni: "questa ditta non fa per celiaci" che fa?
A) si fida e non compera
B) verifica l'attendibilità dell'affermazione di PincoPallina e scopre che non corrisponde a realtà

acc... ma allora PincoPallina non faceva meglio a starsene zitta? o ad usare il web e a cercare la corretta informazione?

perchè il celiaco non è chedisponga di un'ampia scelta quando si tratta di prodotti senza glutine, se poi gli togliamo per "ignoranza" pure quelli che son senza glutine ed hanno pure il simbolo rosso della spiga sbarrata è proprio crudeltà! diciamocelo!

vero è che negli ultimi tempi le cose son migliorate e che si presta sempre più attenzione a questi celiaci ed alle loro povere mamme, ma fare la spesa senza glutine è come partecipare ad una caccia al tesoro! col breviario, cioè col Prontuario in mano... e che mi volete togliere il tesoro??? cattivi! cattivi!

io vi dico ciò che so, poi se volete usare questi prodotti o meno son affari vostri, ma sappiate che son senza glutine

insomma qui trovate l'elenco dei prodotti Amadori consentiti ai celiaci

noi abbiamo provato i polpettoni, le salsicce e gli spiedini e ci son piaciuti

il che non significa che li mangiamo tutti i giorni, ma sapere che ci sono e che posso comperarli se all'ultimo momento non ho organizzato nulla mi fa sentire più leggera



12 commenti :

  1. Siamo proprio sulla stessa lunghezza d'onda! Ieri sera ho mangiato per la prima volta il polpettone con le verdure. Niente male, devo dire. Forse per me un tantino saporito, ma se pò fà ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se po' fa'
      non sempre, ma se po' fa'

      :-)

      Elimina
  2. chi non prova di persona non capisce ... c'è poco da fare e da dire! E a te invece un grande GRAZIE

    RispondiElimina
  3. già... hai ragione

    "giochiamo a fare la spesa glutine" potrebbe essere un successone!!

    Robe' io a volte non ho tempo nemmeno di respirare, figuriamoci di cucinare

    ben vengano soluzioni come quelle proposte da Amadori!

    un bacio

    RispondiElimina
  4. Cara Vale, qui da te si impara molto!!! io per fortuna posso mangiare di tutto! senza problemi...
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. hai ragione! mi è capitato anche con altre marche di pensare ...e che cavolo l'avessi saputo prima che potevo mangiarlo! grazie per le nius :-))

    RispondiElimina
  6. Concordo: il web è un potentissimo strumento di informazione, diffusione di concetti e consigli, sensibilizzazione, e chi più ne ha più ne metta, soprattutto nei casi come il nostro, le cui necessità non sono proprio di dominio pubblico. ^^

    ...Certo, bisogna saperlo utilizzare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Aggiungo una piccola richiesta...

      Mi sto occupando di un sito web per un negozio celiaco. Posso inserire il tuo blog nella pagina dei link? Grazie!

      Elimina
    2. ciao
      mi fa piacere tu mi abbia pensata
      mi piacerebbe dirti si
      ma vorrei prima sapere e vedere di cosa si tratta

      mi mandi il link del sito? puoi anche mandarlo via mail se non vuoi lasciarlo qui a incucinasenzaglutine@virgilio.it

      buona serata

      Elimina
  7. Io mangio tutto per fortuna e non sapevo bene questi problemi, ma ora ci sono anche tanti tipi di allergie e qui imparo tanto...
    Buona giornata

    RispondiElimina
  8. mi intrometto per segnalare una buona notizia "dimenticata" dalla medicina e dall'informazione ufficiale

    di recente la dottoredda Natasha Campbell ha scoperto come curare tante forme di intolleranza, allergia nonchè situazioni ancora più gravi (autismo, sclerosi multipla) con una dieta da lei ideata per tirare fuori dall'autismo il proprio figlio.

    Tale dieta è temporanea (uno/due anni) ed ha lo scopo di ripristinare la funzionalità dell'intestino la cui flora e pereabilità vengono danneggiate da:

    farmaci (antibiotici antipiretici antidolorifici)
    metalli pesanti (mercurio alluminio)
    alimentazione priva di fibre e ricca di farine raffinate e di zucchero bianco
    pillola anticoncezionale

    Tale dieta GAPS è una variante della Dieta a Carboidrati Specifici, utilizzata negli anni '40 del secolo scorso per curare la celiachia. Ma siccome non è un farmaco, non si vende, non genera guadagno alle lobby farmaceutiche tale dieta è rimasta pressoché sconosciuta. Per informazioni sulla dieta GAPS ti rimando al mio articolo (lì c'è anche il link per leggere/scaricare la traduzione italiana di un sunto del libro della dott Capbell)

    RispondiElimina