martedì 24 maggio 2011

caprese al limone


ricetta che aspettavo da tempo di preparare

è presa dal libro di Salvatore De Riso "Dolci del Sole. Ricette, passione e tradizione della Costiera Amalfitana" edito da Rizzoli, che vi consiglio di comperare perchè è vero che sul web troviamo ormai di tutto e di più, ma un libro è un'altra cosa...

ho apportato alcune piccolissime modifiche, che metterò tra parentesi

Ingredienti per 8 persone
100 g. di olio extra vergine di oliva EVO
120 g. di zucchero a velo (come da prontuario)
200 g. di mandorle dolci pelate
180 g. cioccolato bianco (come da prontuario)
30 g. di scorzette di limone candite ( 2 cucchiai di limoncello)
1/2 baccello di vaniglia ( 1 bustina di vanillina come da prontuario)
1 limone Costa d'Amalfi (1 limone bio)
250 g. uova intere -5 uova-
60 g. zucchero
50 g. di fecola di patate (25 g. fecola di patate e 25 g. farina di riso)
5 g. lievito per dolci (come da prontuario)

Procedimento
"Frullare le mandorle con lo zucchero a velo (perchè mandorle e zucchero a velo insieme? così lo zucchero assorbe l'olio che viene rilasciato dalle mandorle e si ottiene facilmente una consistenza farinosa) e i semini di vaniglia (io ho usato la bustina di vanillina).
A parte grattugiate il cioccolato bianco o tagliatelo molto finemente. In una capiente terrina montate le uova con lo zucchero fino a triplicarne il volume". In un'altra capiente ciotola versate il mix di mandorle e zucchero, il cioccolato tritato e le scorzette di limone tagliate a pezzettini (io ho messo 2 cucchiai di limoncello), la buccia grattugiata del limone, le farine ed il lievito. Mescolate tutto con una spatola ed aggiungete l'olio EVO e per ultimo le uova montate con lo zucchero. Portate pazienza e si amalgamerà tutto. Imburrate ed infarinate una pirofila quadrata o altro stampo ed infornate a forno già caldo a 200^ per i primi 5 minuti e poi a 160^ per altri 45 minuti (o anche di più, dipende dal forno). Sfornate e lasciate raffreddare nello stampo; quando sarà tiepida sformatelo e lasciatelo riposare qualche ora prima di decorare e servire.

Sal DE RISO docet (2007)

17 commenti :

  1. Buona, l'ho vista fare alla prova del cuoco.
    grazie per la ricetta
    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. l'ho fatta anch'io quest'inverno.
    proprio dal libro di de riso.
    ma quant'è buona.
    poi però mi sono ricordata di un vecchio post che avevo letto agli inizi della mia frequentazione web.
    se ti interessa, ecco il link
    http://tzatzikiacolazione.blogspot.com/2009/10/ci-risiamo.html

    RispondiElimina
  3. Deve essere squisita, mi immagino il profumo! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Ammazza che bona!
    Lo sai tempo fa sono stata in costiera, arrivo fino da De Riso e chillu fetente stava chiuso per ferie!!!!!!! MA come si fa, che sfiga oceanica.

    RispondiElimina
  5. ... e lo so che come ricetta non è nuova per il web, lo so... :)

    se avessi trovato il negozio di De Riso chiuso mi sarei messa a piangere

    gaia@ non sapevo ma non mi sorprendo più;
    nel nostro mondo gf vedo ogni giorno ricette copia\incollate, magari modificate nel nome di una farina o nella grammatura di un ingrediente (prendi una delle ricette di olga e divertiti a trovare in quanti l'hanno copiata facendola propria) e nessuno dice nulla, anzi... siamo figli di un dio minore evidentemente...


    buona giornata :)

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia deve essere... nella mia ignoranza io ricordavo solo l'esistenza di una caprese al limoncello (diversa completamente da questa) fatta da Gata oramai 4 - 5 anni fa credo: Caprese al limoncello
    Quindi De Riso ha copiato? E pazienza oramai io ci ho fatto il callo, ne trovo una o due al giorno e come ha ben detto Vale nessuno dice nulla...
    Meno male che io sono una persona estremamente paziente, altrimenti avrei dovuto fare come mio marito ed i suoi amici (tutti avvocati me compresa: per dire che qua nessuno è fesso) mi consigliano da sempre: non mettere più nulla GRATIS su internet, raccogli tutto e pubblica direttamente...
    E tu Vale sei obbligata a fare una piccola tortina caprese solo per me ♥

    RispondiElimina
  7. bellissima questa versione Vale!! Il libro ce l'ho anche io..ma mi sa che la tua foto è più bella!!! Hai battuto De Riso! :)

    RispondiElimina
  8. E' vero, di versioni ce ne sono tante, ma questa è bellissima e complimenti per le foto :)

    RispondiElimina
  9. @felix che la gata mi perdoni ma io non mi ricordavo proprio della sua caprese (per fortuna diversa da questa di De Riso)... come tortina è entrata di diritto nella nostra personalissima top10 e quindi la rifarò alternadola alla tua muddy chocolate cake che oramai preparo almeno 1 volta al mese con terribili conseguneze cellulitiche... ;)

    caris@ quel libro è fantastico! me lo sfoglio e godo del tipo di carta scelta, dell'impaginazione, dei colori e delle ricette!
    mio prossimo obiettivo son le delizie della pasticceria di via cassandra, capisci a me.... ;)

    a.lisa@ grazie... col bimby impiegheresti 5 minuti a rifarla

    buona giornata a tutte

    RispondiElimina
  10. Cioccolato bianco!!!:O questa torta è uno spettacolo!!!

    RispondiElimina
  11. spunti e...@ provala che è buonissima e ti fa fare un figurone e poi coi limoni che avete in sicilia verrà deliziosa e profumatissima

    RispondiElimina
  12. brava Vale, è squisita!
    se ti va di partecipare ti aspetto al mio contest. ciao :))

    RispondiElimina
  13. ciao sonia@ volevo lasciare un commento nel tuo blog ma non me lo fa fare ... mi chiede in continuazione la password poi mi rimanda sempre alla stessa pagina di autenticazione... credo sia un problema di molti

    affettuosità

    V.

    RispondiElimina
  14. memole@ lo è... lo è... :-)

    RispondiElimina
  15. Eccomi qui ad ammirare la tua caprese! Molto elegante con quelle striscioline di zucchero al velo! ;-)
    De Riso docet... ma questa caprese è tutta opera tua!
    Smack!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. De Riso è ineguagliabile

      aspe' che ci metto la marmellata come hai fatto tu e poi ci leccheremo i baffi!!!

      Elimina