sabato 24 maggio 2014

Sono celiaco: posso usare il burro di cacao? il rossetto?

troppo spesso mi capita di leggere nel web articoli inneggianti "il finalmentetranoi rossetto senza glutine"

proprio questa mattina, nella mia ormai consueta rassegna stampa sul senza glutine e sulla celiachia nel web, ho trovato, nel blog collegato ad una rivista piuttosto famosa un post pubblicitario dedicato appunto ad un rossetto senza glutine, che risolverebbe  i problemi di tutta la popolazione celiaca femminile che prima della sua entrata in commercio, al modico prezzo di 16 euro e 90 centesimi, evidentemente si colorava le labbra con dell'ocra rossa come nell'antichità

stavo per lasciare un messaggio, ma poi ho pensato che sarebbe stato invece meglio chiarire le idee attraverso questo breve post ed un'immagine realizzata citando la posizione dell'Associazione Italiana Celiachia (che ne sa sicuramente di più di tutti) sull'argomento



leggendo qui si evince non solo che tutti i detergenti, i cosmetici e i prodotti per uso esterno sono idonei al celiaco in quanto non comportano rischi e possono esseri usati con tranquillità, ma anche che "riportare scritte del tipo senza glutine o per celiaci o idonei ai celiaci  su cosmetici o detergenti si profila a tutti gli effetti come pubblicità ingannevole, in quanto il prodotto vanterebbe proprietà che tutti i prodotti analoghi possiedono".
Non solo: AIC non concede l'uso della spiga barrata su questo genere di prodotti e persegue ogni abuso segnalando alle autorità competenti ogni uso improprio delle diciture sopra indicate.