mercoledì 15 dicembre 2010

questa notizia mi rende felice

Comuni di Tavarnelle V.P. e Barberino V.E.A SCUOLA ARRIVA IL MENÙ SENZA GLUTINE DA MERCOLEDÌ SI CAMBIANelle scuole primarie e secondarie dei Comuni di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di PesaDa mercoledì prossimo gli alunni delle scuole primarie e secondarie dei Comuni di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa avranno una sorpresa a mensa che sarà particolarmente gradita per i bambini e i ragazzi celiaci.
Infatti, le Amministrazioni Comunali e la ditta Dussmann che gestisce la refezione scolastica hanno definito un nuovo menù speciale senza glutine ma le pietanze saranno sicuramente gradite anche a chi non ha intolleranze alimentari.
In particolare, la “Giornata no glutine” propone il seguente menù: polenta al ragù, crostino di pane no-glutine all’olio (del progetto “Olio della Mia Terra”), pollo arrosto, patate lesse, castagnaccio.
Per il progetto “A tavola senza glutine” le Amministrazioni Comunali hanno ottenuto un finanziamento dall’ASL per sostenere le iniziative di sensibilizzazione delle famiglie e degli alunni dell’Istituto Comprensivo sulla celiachia.
“Questo progetto insieme a tutte le altre iniziative vuole impedire che gli alunni che soffrono di intolleranze alimentari abbiano difficoltà di integrazione, è finalizzato ad aumentare la consapevolezza negli adulti di queste problematiche per evitare discriminazioni tra gli alunni e contaminazioni tra gli alimenti al momento del pasto – hanno commentato gli assessori alla pubblica istruzione dei due Comuni, Giacomo Cencetti e Marina Baretta –. La somministrazione sperimentale di un menù naturalmente privo di glutine per tutti gli alunni permette di evitare la differenziazione dei bambini affetti da celiachia, di informare e coinvolgere anche i bambini che non soffrono di questa patologia”.
Il menù speciale senza glutine sarà offerto mercoledì 15 e in vista del Natale è già in programma un’altra “Giornata no glutine”. Infatti, mercoledì 22 dicembre sarà servito nelle mense scolastiche il seguente menù: tortellini panna e prosciutto, arrosto di tacchino, spinaci saltati, panettone a fette e ogni alunno riceverà una piacevole sorpresa.
Le famiglie sono state informate con una lettera di questa novità e hanno ricevuto anche un questionario sulla qualità del servizio per valutare il grado di soddisfazione. Il questionario sarà compilato anche dagli insegnanti.
13/12/2010 13.52
Comuni di Tavarnelle V.P. e Barberino V.E.

http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=83954


spero che non se la prendano se ho riportato per intero nel mio blog questo loro articolo

mi sembra una bella notizia
mi rende felice
la pubblico!

8 commenti :

  1. bella notizia davvero! la cosa non mi riguarda da vicino (siete nell'etremo nord!!) ma fa ben sperare che pian piano si estenda a tutta l'Italia. Avevo già contattato l'AIC Sicilia proponendo un programma di sensibilizzazione nelle scuole primarie e secondarie, proponendomi come volontaria aggratis per recarmi nelle scuole ma con la loro sponsorizzazione, ma hanno ringraziato e rimandato a data da stabilire :(( vedremo. Grazie per la news
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. quando si dice una bella notizia! sono proprio contenta che nella mia regione, anzi, nella mia provincia, facciano un progetto così bello per i nostri ragazzi!
    grazie di avercene informato, non ne sapevo niente...

    RispondiElimina
  3. Ogni tanto una bella notizia :-)

    RispondiElimina
  4. Ogni tanto una bella notizia fa bene all'animo e ci si rende conto che qualcuno ancora ragiona

    RispondiElimina
  5. Ho assolutamente intenzione di inviare questo link a Milano Ristorazione! Posso?

    RispondiElimina
  6. monica per me hai il via libera.... l'articolo non è mio ma hai tutti i riferimenti nel post
    ciao cara

    Vale

    RispondiElimina
  7. L'unica cosa che mi rattrista, è che noi siamo in Lombardia... perché i toscani sotto il profilo alimentare sono più bio e più macrobiotici... a presto e se non riuscissi più a passare... Alice è nuovamente malata... AUGURIIIIIIIIIIIII

    RispondiElimina
  8. a roma hanno appena deciso di aumentare la retta per la mensa e di non avvalersi più dei cibi biologici.... personalmente non uso biologico a casa e questa cosa non mi colpisce più di tanto, mi rode che abbiano invece alzato la retta...

    monica mi spiace che la bimba stia nuovamente male ma quando son piccini è così, porta pazienza!

    auguri anche a te

    affettuosità

    Vale

    RispondiElimina