mercoledì 6 aprile 2011

maritozzi senza glutine con la panna

a Roma la colazione si fa col maritozzo
il maritozzo è un pane dolce aromatizzato all'arancia che viene tagliato in due nel senso della lunghezza e farcito di panna montata; forse il nome deriva dal nomigliolo che le future spose davano ai fidanzati, che portavano loro in dono questo dolce, o forse deriva dal fatto che i panini durante la lievitazione si toccano e quindi si maritano
si possono farcire anche con la nutella o con la marmellata.... fate voi!

fonte di ispirazione è la ricetta glutinosa che potete trovare qui, io ho cercato di tradurla in gf nel miglior modo possibile






Ingredienti
ho usato il Mix per pani dolci e brioche

140 g. farmo
60 g. pandea
50 g. agluten
1 misurino e 1\2 di latte in polvere per la prima infanzia
13 g. lievito di birra fresco (ldb)
35 g. zucchero
2 g. sale
36 g. burro morbido
90 g. acqua
90 g. latte
1 uovo (pesava 54 g.)
scorza grattugiata di 1 arancia non trattata
8 g. glucosio

Procedimento
ho pensato di fare il lievitino nel seguente modo:
90 g. acqua
90 g. di farine miscelate
8 g. di glucosio
tutto il ldb
ho mescolato gli ingredienti in una ciotola che ho coperto con della pellicola ed ho lasciato lievitare fino al raddoppio (ha impiegato circa 35 minuti)

in un'altra ciotola ho versato le rimanenti farine, il latte in polvere e lo zucchero
ho aggiunto tutto il lievitino e con le fruste a maialino ho cominciato ad amalgamare
di seguito ho aggiunto l'uovo, il latte e il burro morbido
sempre mescolando ho unito la buccia dell'arancia ed il sale
ho lavorato a lungo l'impasto, poi l'ho coperto con della pellicola e l'ho messo in frigorifero, decisa a riprenderlo la mattina successiva
dopo nemmeno 2 ore stava "esplodendo" nella ciotola
pensando che non sarebbe arrivato a vedere il giorno, l'ho rovesciato sulla spianatoia ed aiutandomi con un pochino di MixIt! l'ho velocemente lavorato
in tutto ho dato forma a 7 maritozzi da circa 80 g. ciascuno che ho sistemato su una placca foderata con carta forno
appena son raddoppiati (subito!) li ho infornati a 180^ statico fino a doratura
li avevo anche spennellati con un emulsione di acqua e zucchero ma non è bastata a farli venire lucidi come avrebbero dovuto in superficie

Osservazioni
sono buonissimi e profumati
appena tolti dal forno sono morbissimi come un pane dolce glutinoso
ieri sera ne ho messi una metà in un sacchetto di plastica ed un'altra invece l'ho lasciata senza protezione; stamattina erano morbidi allo stesso modo, non ho notato differenze tra i metodi di conservazione ed è bastato passarli velocemente nel forno tiepido per "rivitalizzarli" un pochino

22 commenti :

  1. No!!! Non ci posso credere!!!! Il maritozzo!!! Buono!!!!! Sei riuscita a fare anche questo!!! Mitica!!!!
    Bravissima tesò, copio subito la ricetta!!! Meravigliosi i maritozzi e
    meravigliosa tu!!
    Un bacione tesoro!!
    maria Luisa!!

    RispondiElimina
  2. Credo cara Vale che potresti mettere una scuola di cucina specializzata in questo genere...
    Sei insuperabile.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Bravaaaaa!!!! Li rifacesti alfine... io resto affezionata anche ai tuoi primissimi! ;)

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. che belli! Vale ma sei proprio brava! ciao :)

    RispondiElimina
  5. Se ci fosse l'audio sentiresti i miei applausi!

    RispondiElimina
  6. grazie... grazie... grazie...

    i miei primi maritozzi mi erano rimasti, diciamo, di traverso ;););)

    'boni... provateci

    afettuosità

    V.

    RispondiElimina
  7. O caspiteria che sono belli,pensavo fossero quelli del bar invece li hai fatti te. Bravissima

    A me piacciono con la panna.

    baciottini

    RispondiElimina
  8. Ma davvero, sei troppo brava!

    RispondiElimina
  9. Il maritozzooooooooo !! Sei stata super brava !!!!
    Ma sai che ne avrei una voglia .....adesso mi cimento con le farine naturalmente senza glutine..vediamo che viene fuori !! Baci e grazie ;)

    RispondiElimina
  10. spettacolosi....peccato non poter
    allungare la mano....
    sai che non ho mai provato a farli
    devo rimediare!!
    bravissima Vale!!
    baciotti
    Enza

    RispondiElimina
  11. erano proprio buoni.. anche stamattina non son "pietrificati" come di solito succede con i lievitati gf

    buona giornata a tutti\e voi

    V.

    RispondiElimina
  12. Ma che spettacolo Vale!!!!!!! Sono perfetti, bravissima :)

    RispondiElimina
  13. si va beh non puoi mica presentarmi dei maritozzi così come se farli fosse una cosa da niente!!!!
    Sei davvero fantastica.

    RispondiElimina
  14. iris@ chissà se potrebbero piacere a tuo nipote... :)

    rob@ non è impossibile, ci vuole un pizzico di pazienza... provaci, dai!

    affettuosità

    V.

    RispondiElimina
  15. Mia cara, oggi mi sono cimentata con la colomba... buona è buona, però ho avuto problemi... ti immagini se comincio a fare il lievitino??? Voglio teeeeeeee!!!

    RispondiElimina
  16. il primo sorriso della giornata lo devo a te stè, grazie...

    per la colomba io seguo le istruzioni di olgh alla lettera e poi lascio freddare a capa sotto appendendola allo stendino dei panni ;););)

    manaccia che siamo troppo lontane

    RispondiElimina
  17. Sembra buonissima... ed e' interessante l'origine del nome...

    RispondiElimina
  18. questi poi no! i maritozzi sono fra i dolci preferiti di mia figlia, e nell'attesa della sentenza (è molto probabile che sia celiaca anche lei) volevo impratichirmi per imparare a farli per lei.
    proverò prestissimo la tua ricetta, proprio bella bella bella!

    RispondiElimina
  19. gaia@ ho letto di tua figlia... spero non sia... nel caso sei bravissima in cucina e non le mancherà nulla ;););)

    RispondiElimina
  20. Io i maritozzi non li conosco, me ne ha parlato un amico romano e mi è venuta la curiosità, ovviamente solo se me li faccio senza glutine potrò sapere esattamente di che si tratta.... e dove potevo trovarli se non qui??? Gli ho mandato il link dicendogli: per certe foodbloggers glutenfree niente è impossibile!!! Tornerò presto a rileggermi la ricetta per eseguirla. Sei un mito!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna il maritozzo con la panna è un must a Roma

      questi che vedi son la versione gf che più mi ha soddisfatta da quando provo a rifarli per il mio celiaco di casa

      ancora si possono migliorare, vedi tu cosa puoi.... ;-)

      Elimina
  21. .. uh uh il problema è che non li ho mai mangiati e non saprei come devono essere.... quindi mi sa che farò la tua ricetta pari pari, ma non so se avrò un romano a portata di mano per avere un parere :D

    Sono sicura che saranno buonissimi. Aspetto solo l'occasione e un po' di tempo da dedicare alla cucina.

    Ciao Vale ♥

    RispondiElimina