mercoledì 28 settembre 2011

Wilton e senza glutine

un paio di giorni fa, nel mio post dedicato ai coloranti alimentari, Francesca scriveva che nel prontuario americano erano presenti prodotti della Wilton senza però lasciare altre preziosissime informazioni

non sono riuscita ad aspettare ed ho inviato una richiesta di informazioni alla Wilton stessa che mi ha così gentilmente risposto:


Dear Customer,
Thank you for contacting Wilton brands,
Within the last year or so, Wilton has decided to go above and beyond what the FDA labeling laws suggest for allergen labeling.  Children, and even adults, are more sensitive to allergens than in the past.  We want our customers to be safe and healthy; therefore we have begun putting allergen statements on all of our products.  This is a long process as we have over 1400 items but we are working diligently to complete it as quickly as possible.  Here is a list of a few of our gluten free products,

Gluten Fee Product
Icing  Color
Ready to Use Fondant
Candy Sticks
Color Flow
Gum Tex
Piping Gel
Glycerin
Glucose
Lollipop
Pillow Mints
Sugars
Candy Melts
Candy Necklaces
Favor Candy
Royal Icing Flowers
Sugar Sheets
Gummy Mix
Candy Kits
Lollipop kit
Edible Glitter
Cake Sparkles
Dessert Design
Edible Images
Gum Drops
Gummy Hearts
Baby Talk
Wedding Message Hearts

If we can help with anything else please let us know.
Have a good day!



Sincerely,
Katie

Customer Care
Wilton Brands/Ek Success Brands
800-794-5866
kgodbey@wilton.com
Info @wilton.com




Ora si rende necessario verificare 2 cose:
- limite  ppm del FDA labeling laws
- quali di questi prodotti son reperibili sul mercato italiano

 ma la felicità nel leggere questa mail stamattina non me la leva nessuno 

17 commenti :

  1. Ciao Vale! Su tua richiesta sono venuta a leggere, e ti confermo che hai capito bene: la Wilton include in quell'elenco tutti i suoi prodotti liberi da glutine, e dicono anche che è una lista parziale giacché hanno oltre 1400 articoli, ma stanno lavorando diligentemente per completare tutto il processo di verifica.
    Un bacione, e buone torte coi prodotti Wilton! ;-)

    RispondiElimina
  2. concè GRAZIEEEEEEEEEEE

    a me l'inglese mette sempre una certa hansjia

    bacioni

    RispondiElimina
  3. Vale...questo post mi cambia la vita!
    Io tempo fa avevo chiamato la Decora e non potevano garantire la non-contaminazione. Ma ora Wilton...non ci posso credere...grazie per aver avuto l'idea di chiederglielo!

    RispondiElimina
  4. Ciao Vale, ti auguro una buona giornata felice e serena.
    Tomaso

    RispondiElimina
  5. a.lisa@ capisco benissimo cosa intendi

    tomaso@ buona giornata anche a te

    RispondiElimina
  6. Bello bello bello, finalmente posso prendere i prodotti al negozio per pasticceri!!!

    Grazie Vale, e Min che ha confermato!

    RispondiElimina
  7. un informazione davvero utile!thanks

    RispondiElimina
  8. Devo solo ritrovare dove l'ho letto (in questi giorni di caos peraltro, che la mia testa dà segni di cedimento) ma se ho capito bene negli USA le soglie di ppm non sono ben definite come in Europa, pare che ci sia una certa libertà. Tanto è vero che quando l'ho letto ho pensato che mi sono mangiata il teff in libertà... adesso urge che io ritrovi dove l'ho letto e metta il link.
    Grazie ciccia! :)

    RispondiElimina
  9. dj@ meraviglia delle meraviglie!!

    ciucc...@ sono per la libertà di circolazione delle informazioni ;)

    felix@ esatto... anche io sto cercando la stessa cosa ed attendo impaziente il parere di fabipasticcio... certo è che la risposta della Wilton è rassicurante in merito visto che cita una legge ed in teoria delle lineeguida... torniamo comunque al discorso perfetto di fabi: anche se dovessero superare la soglia quanto se ne andrebbe ad ingerire mangiando una fetta di torta?

    RispondiElimina
  10. io confesso che quando ho fatto la torta di compleanno di mia figlia, neo-diagnosticata, ho usato i colori della decora incrociando le dita. ho usato anche altri coloranti in polvere, misteriosi (peggio che mai).

    poi ho detto a mia figlia di non mangiare le decorazioni in pasta di zucchero colorate e mangiare solo la pdz bianca...
    lo so che non è proprio la procedura corretta, ma ho pensato che nella pdz ci andava una puntina microscopica di colorante, che se lei non mangiava quello, restava solo la contaminazione dovuta alle tracce di pdz colorata sulla pdz bianca. che a sua volta non contenvano il glutine come ingrediente, ma semmai come contaminazione.

    insomma, alla fine, quanto glutine ci sarà stato?

    poi lo so, non è il ragionamento corretto, aspettiamo fabipasticcio.

    e poi se wilton garantisce... noi facciamo la ola!

    graie vale di questo lavoro così utile che stai facendo

    RispondiElimina
  11. Volevo scrivere stamattina, ma oggi era un martedi che era troppissimo lunedì...lasciam perdere...
    Si probabilmente le soglie saranno diverse, ma in ogni caso i controlli sono molto molto rigorosi, in alcuni brand senza glutine riportano oltre alle calorie, agli ingredienti, persino che tipo di controlli fanno sui lotti e sulla filiera...un sogno.
    Supponendo che anche fossero più elevati dei 20 ppm, varrebbe il discorso che feci a Vale in merito alla pectina, cioè si tratterebbe davvero di pochissimi mg effettivamente ingeriti. Il prodotto ha un suo livello di tracce che è riferito ad un chilo di prodotto, ma quando lo si processa cioè si usa il colorante, si usa il gel non se ne usa un kg e per di più la porzione che ne ingeriamo sarà ancora meno, oddio ci si può mangiare una torta intera eh...è stupendo che stiano lavorando per controllare tutti gli allergeni poichè molti dei coloranti incidono negativamente sui bambini determinando reazioni di iperattività. Penso che sia positivo a) la velocità con cui ti hanno risposto, b) l'elenco e c) il customer care che hanno...molte aziende avrebbero da imparare da loro. Sono di parte, perchè semplicemente adoro la Wilton :-D.
    Ma cedo che si possa essere sollevati nel sapere che tali prodotti si possano usare. Magari con moderazione, ma non solo per le tracce di glutine, ma per i possibili effetti collaterali dei coloranti. Vale ti facciamo quotare in borsa assieme al platino e ai diamanti! Serena notte :-*

    RispondiElimina
  12. fabia'... appena ritorni a roma fammi un fischio ;) grazie grazie grazie
    sono felice nel leggere queste tue parole e m'è scappata anche la lacrimuccia

    RispondiElimina
  13. gaia@ anche io preparavo le torte con la Decora.. poi visto che la ditta stessa mi diceva che i suoi prodotti non erano idonei ho smesso per paura, la salute di torkino prima di tutto
    ora, con la wilton credo possa cambiare , quasi, tutto

    quello che mi emoziona non è che possiamo colorare la pdz ma che una ditta così grande ed importante nel suo campo mi abbia risposto come avete letto, significa che sa che esistiamo, che sa quali sono le nostre difficoltà, che prova a venirci incontro (e sia chiaro è tutta convenienza economica etc. etc...) ma mi sento molto emozionata

    RispondiElimina
  14. Vale, sono contentissima che la Wilton ti abbia dato questa risposta, io chiedevo in continuazione ai negozianti se sapevano qualcosa sul fatto che nei prodotti Decora ci fosse o meno presenza di glutine ma loro mi dicevano che i rappresentanti e responsabili consigliavano ai celiaci di non utilizzarli perché loro non assicuravano nulla.

    Questi messaggi mi riempiono di gioia.

    Un baciottone da me

    RispondiElimina
  15. Bella notizia, si si si :)
    Ora no so se sto per dire una cavolata grossa come una casa, sarà l'ora tarda ed il mal di testa, ma mi sembra di ricordare che i coloranti della DECORA, altri non sono che queli della Wilton, vengono importati dalla ditta Karma di Salerno e prendono il nome Decora.
    Domani controllo e vi faccio sapere.
    Concordo anche io con Fabipasticcio: quanto glutine da contaminazione ci potrebbe essere in una punta di stecchino (io tanto ne metto)che colora la pdz di una torta intera???? Anche a livello di effetti collaterali dei coloranti vi informo che hanno dovuto cambiare le loro "ricette" per i colori, in quanto questi potevano avere grossi effetti collaterali. (ed io credo sempre che si riuscisse a mangiare un barattolino intero bleach....:(( )

    RispondiElimina