sabato 30 marzo 2013

la pastiera versione mignon per Pasqua 2013


volevo lasciare i miei auguri per una serena Pasqua senza glutine!

ho preparato in extremis la pastiera senza glutine, ma in metà dose e solamente all'ultimo momento mi son resa conto di non avere una miniteglia adatta allo scopo

che fare?? ho preso la teglia per i muffins ed ho preparato 12 mini pastiere senza glutine con il grano saraceno

nella foto ne vedete solo 11, dovevo pur assaggiare io!!

la ricetta è più o meno quella di Anna, invece delle farine da lei citate ho preferito il solito mix di farine naturalmente senza glutine per crostate del cuore

Ingredienti
per la frolla
150 g. di farina senza glutine presi dal mix per crostate *
75 g. zucchero
1 cucchiaino da caffè di scorzette di limone Biovegan senza glutine
75 g. burro
un pizzico di lievito°
un pizzico di sale
vaniglia
1 uovo

per il ripieno
75 g. grano saraceno in chicchi
100 g. zucchero
125 g. ricotta
100 ml. latte
5 g. burro
1 uovo
vaniglia
aroma fiori d'arancio°
cannella q.b.°
1 cucchiaino da caffè di scorzette di limone Biovegan senza glutine

Procedimento
lessare il grano saraceno in un pentolino con acqua e poco sale per circa 15 minuti dal bollore
scolare, rimettere nel pentolino con il latte -50ml-, il burro e la buccia di limone e far andare su fuoco dolce, sempre mescolando fin quando non sarà assorbito tutto il latte, mettere da parte e lasciar freddare
lavorare in una ciotola la ricotta con lo zucchero, l'uovo, il latte -50ml- l'aroma di fiori d'arancio, la cannella con un cucchiaio fin quando non è bella morbida e tutto è ben amalgamato
aggiungere il grano saraceno alla ricotta e mescolare

preparare la pasta frolla e stenderla negli stampini monoporzione o in uno stampo unico, tenendo da parte un pochino di impasto per le decorazioni

riempire fino al bordo dello stampino con la farcia (quella di grano saraceno e ricotta) e con l'impasto avanzato preparare delle strisce di pasta da disporre su ogni porzione oppure ricavare delle formine con gli stampi da usare come decorazione

infornare a fono già caldo a 180^ fin quando non prendono colore (più o meno 45\50 minuti)

sfornare, lasciar raffreddare e spolverare con zucchero a velo come da prontuario










* il mix per crostate è composto da:
230 g. amido di mais °
65 g. fecola di patate °
220 g. farina di riso °
8 g. xantano




° questi sono prodotti a rischio per il celiaco








9 commenti :

  1. Hai avuto una bellissima idea, bravissima.
    Io ancora devo farla ma fra oggi è domani, la preparo.

    Buona Pasqua

    RispondiElimina
  2. Bellissima questa versione della pastiera con dimensioni muffins!
    Senz'altro la dimensione mignon inganna e alla fine non ci si ricorda piú quanti ne abbiamo mangiati...
    Vero?
    Per lo meno, alla sottoscritta capita sempre con le preparazioni mini... (mini panini, biscottini, e via dicendo).

    Complimenti per la ricetta e buona pasqua.
    Alla prossima.
    isa

    RispondiElimina
  3. Lo sai vero che io amo tutto ciò che è mini?
    Mai fatta la pastiera, forse per ferragosto ce la faccio ...
    PS: Il mio ninni Alex è stato malissimo, almeno questa volta l'infezione si è fermata ai bronchi e non è arrivata ai polmoni!

    RispondiElimina
  4. non mi riesce di trovare la calma ed il tempo per ultimare il post... scusatemi... ma ho tempo fino a Pasqua 2014 no??? ;-)

    ma come sta male di nuovo il ninno??? ma che cavolo però....

    buona giornata a voi tutte\i

    RispondiElimina
  5. E' molto carina, ma sarà anche buonissima...

    RispondiElimina
  6. Bellissimo!
    Ma dimmi una cosa..
    spesso cucino celiaco, ma xchè l'amido di mais e fecola di patate sono a rischio? io quando le uso vado tranquilla... non vorrei fare male a qualcuno!
    .-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Alessandra :-)

      i celiaci non solamente devono mangiare senza glutine, ma devono fare attenzione a quello che viene chiamato "rischio contaminazione"

      di che si tratta? ti faccio un esempio proprio con le farine da te citate
      amido di mais e fecola di patate sono naturalmente senza glutine e rientrano nell'alimentazione del celiaco

      MA

      devono essere prive di contaminazioni, cioè devono essere state macinate in un mulino che NON si occupa di grano, frumento, kamut, segale o altro cereale

      come facciamo noi celiaci quindi a sapere quale amido di mais o quale fecola di patate è per noi idonea??

      1. cerchiamo il simbolo della spiga barrata sulla confezione

      2. cerchiamo la scritta "senza glutine" sulla confezione

      se non troviamo nè la spiga nè la scritta NON possiamo usare

      spero di essermi spiegata

      buona serata


      Vale

      Elimina
  7. Grazie per la risposta!
    buona serata!

    RispondiElimina