giovedì 2 gennaio 2014

Palline di formaggio con datteri

la ricetta -senza glutine già in partenza- è presa da Alice Cucina di settembre 2013 e prevede l'uso dell'uva, che io all'ultimo momento non ho trovato ed ho optato per i datteri


vi riporto la ricetta ed il procedimento -quasi- tal quale, annotando tra parentesi le mie variazioni dettate da necessità e non da altro

Ingredienti
300 g. formaggio caprino (io 150 g. equivalenti a 2 caprini)
3 cucchiai di parmigiano grattugiato (io 5 cucchiai)
uva bianca e nera (io usai i datteri)
pistacchi già sgusciati (non li ho usati, anche perchè nella foto allegata sulla rivista non ci sono)
semi di sesamo
semi di papavero
paprika
sale e pepe q.b.

Procedimento
1. lavorate i caprini col parmigiano grattugiato in una ciotola aiutandovi con una forchetta, aggiustate di sale e pepe, secondo i propri gusti fino ad ottenere una consistenza lavorabile a mani nude (magari bagnate con acqua fredda così non appiccica)
2. lavate gli acini di uva ed asciugateli bene. io ho preso i datteri e li ho divisi in 3 parti con un coltellino tagliente
3. preparate 3 ciotoline ognuna con un "condimento" diverso, dove poi farete rotolare le palline (quindi in una metterete i semi di papavero, in un'altra i semi di sesamo e nell'altra ancora della paprika)
4. prendete un pochino di impasto con le mani umide e formate una pallina di formaggio, dopo aver inserito all'interno l'acino di uva (il dattero)
5. tuffate ogni pallina in una ciotolina facendo aderire bene bene i semi sulla superficie e poi, aiutandovi con uno stecchino per evitare che si deformi, la togliete e la adagiate su un piatto da portata che terrete in frigorifero fino al momento di servire
6. continuate fino ad esaurimento del composto alternando i "condimenti"

Osservazioni
sono velocissimi e semplicissimi da preparare
veramente molto buoni e freschi, ideali per iniziare una cena
se riuscite, fateli più piccini possibile