venerdì 24 maggio 2013

salatini e sensi di colpa

non so se è una cosa che capita solamente a me o se è uno stato d'animo che fa compagnia anche ad altre mamme di bimbi celiaci... nel mio caso ragazzi, che il celiachino sta crescendo :-)

non mi riesce di mangiare qualcosa se non c'è l'equivalente anche per lui
preferisco mangiare altro
mangio senza sentire gusto e sapori se per lui "manca" e non sono poche le cose che mancano, nonostante ormai si trovi più o meno tutto, non sempre gradevole al palato, ma più o meno si trova tutto

torniamo ai salatini però

io e l'altro figlio non-celiaco siamo dei "golosoni", ci piace mangiare le "schifezzine" magari vedendo la tv ed ultimamente le nostre "schifezzine" preferite sono dei cornettini di mais al formaggio puzzolentissimi e dei salatini tondi che uno tira l'altro... per i primi non ci son problemi, al celiaco non piace nemmeno l'odore, per i secondi invece lo vedo che ci guarda un po' "risentito"... magari son io e a lui invece importa nulla, un po' come per la pizzata con annessa partita a pallone di fine anno, organizzata dalle altre mamme in un locale dove non si preparano pizze senza glutine, ma fa nulla... io ci son rimasta male e lui ha risposto "chissenefrega", se andremo ugualmente non so, deciderà lui, io son già pronta con la pizza da infornare..

ari-torniamo ai salatini

presa dai miei sensi di colpa e gironzolando tra i blog per non pensarci, trovo proprio la ricetta per fare a casa i famosi salatini tondi, un segno del destino evidentemente....


Ingredienti
177 g. MixB
100 g. Glutafin
3 g. lievito di birra secco
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di sale + q.b. per spolverizzare prima di infornare
90 g. margarina *
1 cucchio di olio EVO (extra vergine di oliva)
100 ml acqua

Procedimento
pesare la margarina, tagliarla a tocchettini e portarlo a temperatura ambiente
per impastare io mi son affidata al mio amato Kenwood ed ho inserito nel secchiello farina, lievito, zucchero e sale, azionato con gancio a velocità 2 e lasciato andare il tempo di mescolare gli ingredienti
poi ho aggiunto la margarina e versato lentamente a filo l'acqua, per l'ultimo l'olio
come ha preso una consistenza "a palla" ho spento e rovesciato sul piano da lavoro leggermente infarinato con della MixIt!
il composto è morbido e si lavora facilmente
per stenderlo l'ho messo tra due fogli di carta forno ed con il mattarello ho cercato di ootenere una sfoglia abbastanza sottile ma non troppo
con una piccola formina tonda ho ricavato i dischetti che ho bucato con pazienza ad uno ad uno con uno spiedino di acciaio (quello avevo...), messi su una teglia coperta da carta forno e spolverizzati con del sale fino
infornati a forno già caldo statico a 200^  per circa 10-15 minuti, fate attenzione che non si scuriscano troppo


mi ero tenuta da parte 1\3 di impasto
ho aggiunto 3 cucchiai di semi di papavero ed ho poi ottenuto altri salatini a forma di fiorellino ed altri a piccolo grissino

Osservazioni
buoni... specialmente quelli con i semi di papavero
i compagni di scuola di mio figlio hanno gradito molto
sono velocissimi da fare


* la margarina è un prodotto a rischio per il celiaco, fate attenzione che sia un prodotto presente in Prontuario o recante la scritta "senza glutine" sulla confezione

5 commenti :

  1. Cara Vale, giorni indietro avevo provato ma qualcosa mi impediva di lasciare il commento ora ci riprovo, sperando che ora vada.
    Un abbraccio forte e sempre avanti.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ciao Vale, ottimi questi salatini! vorrei provare a farli, ma mi chiedevo se il lievito è il classico di birra disidratato oppure quello istantaneo per salati?
    Grazie mille!
    Ellen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ellen
      il blog da dove ho preso la ricetta parla di "lievito di birra essiccato" ed io quello ho usato

      puoi provare ad usare quello istantaneo e vedere cosa succede... mi sembra che quello della Colombo sia adatto... tu cosa pensavi di usare??

      Elimina
    2. In realtà Vale, tutte le ricette con lievito istantaneo salato mi vengono male. A questo punto ci provo proprio con quello di birra fresco e poi ti dico! Ma devo lasciar lievitare un pochino l'impasto?
      Ellen

      Elimina
    3. Ellen io ho seguito ciò che c'è scritto nella ricetta originale e non mi pare ci fossero tempi di lievitazione... certo, il lievito di birra avrebbe bisogno di 3 ore almeno... prova!! prova con metà impasto a lasciarlo lievitare le classiche 3 ore e con l'altra metà a metterlo subito in forno

      Elimina