venerdì 15 febbraio 2013

Rifatte senza glutine: il crumble di banane

mai fatto nè mangiato un crumble in vita mia

non so nemmeno che roba è

ma l'appuntamento delle Rifatte senza glutine mi impone lo studio e la realizzazione di un crumble

a me l'unica cosa che è venuta in mente è il mumble-mumble, quello usato come didascalia dei fumetti, quando si vuole far capire che il personaggio sta seriamente pensando a qualcosa ed ha bisogno di tempo


ecco... alla fine ho capito che il crumble altro non è che un dolce a base di frutta cotta ricoperto di briciole, invenzione anglosassone ho letto

e crumbliamoci tutta con la ricetta di Marcella allora, che lo ha proposto con le banane, invece che con le classiche mele e facciamo esattamente quello che dice lei che voi non potete capire che tipino friccichino che è... bhè, quasi tutto come lei che io tutta quella cannella non l'ho messa, ma solamente perchè a me la cannella proprio non piace, nemmeno l'odore.... solo per te Marcella, sia chiaro

ve lo dico subito che non m'è riuscito di far venire 1 foto decente o ve ne accorgete da soli??
scusate, ma dove sta scritto che foto figa=prelibatezza piatto? e se quello che si vede fosse di cera?
che poi ho letto di come vengono fotografati i piatti per queste megariviste di cucina dove ci fanno sbavare: mezzi crudi, con luci sparate, i piatti truccati come fossero visi di modelle... e allora non è meglio la mia di foto?
come dite? no??
andiamo bene....

:-)

a forma di cuore per S. Valentino

Ingredienti
per la base
300 g. di mix di farine naturali per crostate del cuore*
2 tuorli + 1 uovo intero
100 g. zucchero
100 g.burro
1/2 cucchiaino di lievito **

per il ripieno
3 banane
3 cucchiai di zucchero
1 cucchiaio di cannella (io 1/2 cucchiaino)
pinoli (io mi scordai)
succo di limone

per il crumble
1 bicchiere di farina senza glutine
1 bicchiere di zucchero
50 g. di burro
2 cucchiai di cannella ( io 1/2 cucchiaino)

Procedimento
preparare la pasta frolla e lasciarla riposare in frigorifero coperta da pellicola alimentare, nel frattempo preparare il ripieno ed il crumble

1. per il ripieno: tagliare le banane a pezzetti ed irrorarle di limone per eviatre che anneriscano, aggiungere lo zucchero, mescolare e lasciar macerare

2. per il crumble: io ho usato la farina di riso ed ho sbagliato, voi usatene un'altra
perchè ho sbagliato se la farina di riso è senza glutine? perchè assorbe molto ed ho dovuto triplicare la quantità di burro per vedere qualche mollichina formarsi nel pentolino, ecco perchè! :-(

quindi usando un'altra farina senza glutine, preparate il crumble in questo modo: sciogliere il burro in un pentolino a fuoco bassissimo, aggiungere farina, zucchero e cannella e mescolare fin quando non appaiono i crumble= i molliconi, che poi a Roma i molliconi sono quelli che"ce proveno co tutte mettendose in mostra" e non solo...

a questo punto riprendere la frolla dal frigorifero, lavorarla, stenderla nello stampo e versare sopra le banane, ricoprire con il crumble ed infornare a forno già caldo a 180^ ventilato per una ventina di minuti o comunque fin quando il crumble non avrà preso un bel colore ambrato

Osservazioni
confesso di aver maledetto il crumble più di una volta durante la sua realizzazione e fin quando non l'ho assaggiato ero certa di aver spatasciato alla grande
invece mi son dovuta ricredere e mangiare il crumble pure con gusto!
'bbono




le Rifatte il prossimo mese ospitano l'apple pear crisp, una ricetta di Fabiana





* 230 g. amido di mais
65 g. fecola di patate
220 g. farina di riso
8 g. xantano

** il lievito è un ingrediente a rischio per il celiaco, assicuratevi che il prodotto che state utilizzando sia quindi privo di glutine perchè recante sulla confezione la scritta "senza glutine" o perchè presente nel Prontuario AIC